admin Posted on 2:35 pm

Moka o macchinetta: il piacere del caffè per ogni gusto

Il caffè rappresenta molto più di una semplice bevanda. Ormai si tratta di un vero e proprio rituale che si è radicato profondamente nella quotidianità di ciascuno di noi. Con o senza zucchero, macchiato o lungo, o semplicemente espresso, pochi di noi saprebbero rinunciare alla fatidica tazzina del risveglio o del dopo pranzo, e men che meno alla pausa caffè di metà mattina. Il gusto intenso e aromatico del caffè è una carica insostituibile per riacquistare le energie che ci servono per affrontare la giornata.

Ognuno ha le sue abitudini nello svolgimento di questo rituale, e ognuno ha i suoi gusti in fatto di scelta del caffè. Se il piacere del caffè al bar è inarrivabile, a casa ciascuno si arrangia come può, e la battaglia si svolge tra le macchinette automatiche e la classica moka.

Di seguito vedremo quali sono le differenze tra questi due modi di preparare il caffè domestico e quali sono i segreti per una riuscita ottimale.

Macchinetta automatica e moka: perché sono così diverse

Iniziamo col vedere le differenze meccaniche nell’erogazione del caffè da parte dei due strumenti, che determinano anche il gusto finale.

La macchinetta automatica è provvista di una apposita caldaia predisposta per mantenere costante la temperatura dell’acqua e la sua pressione. Se aggiungiamo il fatto che, a livello pratico, sia sufficiente introdurre una cialda o una capsula, questo meccanismo fa sì che il sapore rimanga lo stesso per ogni tazzina preparata. Le variazioni dipendono esclusivamente dalle cialde o capsule che si acquistano.

Il funzionamento della moka invece è completamente diverso. Anch’essa è provvista di una caldaia, ma questa è posta nella parte inferiore dello strumento, e non è in grado di portare l’acqua alla stessa pressione della macchinetta. Una volta raggiunto il bollore, quando questa diventa vapore acqueo risale verso il filtro, trasformandosi in caffè. Ovviamente il sapore dipenderà da molti fattori e cambierà tantissimo di caffettiera in caffettiera, ma anche in base a quanto caffè macinato introduciamo.

I segreti della moka

Esistono alcuni accorgimenti che favoriscono un risultato migliore quando prepariamo il caffè con la moka. Prima di tutto dobbiamo riempire il filtro, ma senza pigiare il macinato, altrimenti il sapore risulterà eccessivamente forte. In secondo luogo, l’acqua deve raggiungere il bollore lentamente, quindi il fuoco deve rimanere al minimo. Infine, per evitare quel fastidioso sentore di bruciato, il caffè deve essere controllato: appena sale, bisogna rimuovere la caffettiera dal fuoco. Un ultimo trucco per esaltare tutti gli aromi è quello di mescolare con un cucchiaino il caffè prima di versarlo.

Tuttavia, sebbene queste grosso modo siano le linee guida, la preparazione del caffè con la moka presenta alcuni inconvenienti impossibili da aggirare. Il fattore umano, insieme a tutte le variazioni che possono essere comportate dalla temperatura dell’acqua e del fuoco, fanno sì che la bevanda ottenuta abbia ogni volta un gusto diverso. Inoltre, la pressione raggiunta dall’acqua determina la quantità di sostanze estratte dal macinato contenuto nel filtro. Motivo per cui talvolta il caffè che ne risulta può sembrare annacquato, mentre altre volte è buono, pur utilizzando lo stesso quantitativo di prodotto.

Parlando di salute, inoltre, il caffè preparato con la moka presenta una concentrazione di caffeina molto superiore rispetto a quello della macchinetta. Ciò per via del processo di filtraggio che avviene in maniera più lenta. È bene quindi prestare attenzione al numero di tazzine che assumiamo ogni giorno, se siamo amanti della tradizione.

Insomma, sebbene pur sempre di caffè si tratti, è risaputo che ognuno abbia le sue preferenze e le sue abitudini. Specialmente in un Paese come l’Italia, che del rituale del caffè ha fatto un vero culto. Certamente la macchinetta automatica, grazie ai suoi meccanismi moderni e tecnologici, garantisce un risultato migliore e sempre uguale. Inoltre è sempre pronta all’utilizzo, e preparare una tazzina è davvero questione di un attimo.

Ma la moka rimane intramontabile e mantiene caldo il fascino della tradizione grazie a un sapore forte e avvolgente, che sa di casa. Al giorno d’oggi le aziende specializzate in produzione di macchinette, caffettiere, capsule, cialde e macinato, presentano una gamma di possibilità talmente vasta da poter accontentare i gusti di chiunque. Per averne un’idea, è sufficiente visitare il sito di chespresso.net. Qui si possono trovare in vendita i prodotti più svariati, e potrete scegliere quelli che meglio si adattano al vostro gusto personale per regalarvi il momento di pausa perfetto.