Garcinia Cambogia: la pianta amica del metabolismo

Ce ne è voluto di tempo, ma finalmente la Garcinia Cambogia è arrivata anche in Italia. Si tratta di un integratore naturale che ha letteralmente spopolato negli Stati Uniti grazie alla sua comprovata efficacia per la perdita di peso. Artisti internazionali (e amanti della forma fisica perfetta) del calibro di Kim Kardashian, hanno definito questa sostanza come il miglior brucia grassi in assoluto. L’integratore deriva dalla buccia del frutto di una pianta tropicale. Il Tamarindo Malabar (questo il nome del frutto), è ricchissimo di HCA (acido idrossicitrico). L’estratto che ne deriva è in grado di inibire la citrato liasi. Favorendo l’espulsione di grassi in eccesso.

Garcinia Cambogia: la cura dimagrante del Dottor Oz

Come detto, il viaggio dell’HCA come prodotto dimagrante è iniziato negli USA. E’ stato colui che si fa chiamare Dottor Oz a pubblicizzare gli effetti del Malabar nel suo programma televisivo.

Il medico statunitense può vantare una lunga carriera in campo scientifico. Inoltre, a sostegno della sua tesi, sono intervenuti diversi ricercatori che hanno portato, davanti a milioni di americani, i risultati positivi di alcune sperimentazioni.

Dalle suddette ricerche, condotte sia sugli animali che sull’essere umano, è emerso che chi fa uso di acido idrossicitrico può perdere fino a tre volte la quantità di peso che perderebbe una persona a dieta che però non assume la sostanza. Questi risultati sono stati anche confermati da numerosissimi consumatori che hanno acquistato il prodotto.

Nonostante l’estratto della pianta tropicale possa fare effetto a prescindere, associando alla cura un po’ di movimento fisico ed un’alimentazione corretta, è possibile raggiungere risultati strabilianti. Ma qual è, di preciso, l’effetto sull’organismo del Tamarindo Malabar?

Proprietà dell’acido idrossicitrico e metodo di utilizzo

Ad onor del vero, i benefici sono molteplici. Innanzitutto, l’HCA consente al metabolismo di bruciare grassi in eccesso e più velocemente. E’ un gastroprotettore è può essere utilizzato per ripristinare l’equilibrio dell’apparato digerente. Combatte trigliceridi e colesterolo. Aiuta a diminuire il senso di fame. Stimola inoltre la serotonina nel cervello, migliorando l’umore e le prestazioni fisiche.

L’integratore è naturale e non comporta effetti collaterali. Proprio per la sua totale naturalezza, è bene acquistare un prodotto che contenga la giusta quantità di estratto. Ovvero almeno il 60% degli eccipienti presenti nelle capsule dovrebbe essere rappresentato dall’HCA.

La garcinia cambogia va assunta preferibilmente in dosi da 500 mg, tre volte al giorno prima dei pasti. Non è consigliabile aumentare troppo le dosi. Ad ogni modo, per una personale sicurezza, è sempre bene rivolgersi al proprio medico prima di iniziare qualsiasi trattamento.